SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’ormai provetto pescatore Michele Nikpali, informatore farmaceutico… per hobby, è riuscito nell’impresa di pescare un pescespada di Kg 20,5 che presto arriverà sulla mensa di 40 amici che l’hanno accolto con un grande applauso sulla banchina, appena ha mostrato con orgoglio la sua preda. Il rampollo di Manrico Urbani (deus ex machina del Circolo nautico sambenedettese) lo ha immediatamente messo in condizione di… essere cucinato. Così Michele ha commentato la bella esperienza: «Io e il mio compagno di pesca nonché socio Maurilio Censori abbiamo anche rischiato qualcosa nel bloccarlo appena portato a bordo. Per fortuna mio figlio mi aveva raccontato di aver visto su You Tube un incidente capitato ad un pescatore che, nel tentativo di tener fermo il pescespada, è stato infilzato per fortuna senza gravissimi danni. Sono stato quindi molto prudente anche se il povero pesce è stato… buonissimo» Lo sarà ancor di più quando arriverà sulla tavola da pranzo, servito da un esperto cuoco-professore della scuola alberghiera.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.516 volte, 1 oggi)