MARTINSICURO – Villa Rosa si scinde da Martinsicuro e diventa Comune? Sembrerebbe di sì in base ad una serie di manifesti affissi sul territorio che pubblicizzano un mercatino che si tiene sul lungomare della frazione il 18 agosto.

Nulla di strano nelle locandine se non per il logo in alto a destra che dovrebbe rappresentare il patrocinio del Comune: che non è quello di Martinsicuro, bensì di Villa Rosa. Diverso anche il simbolo all’interno dello stemma, che raffigura non la Torre di Carlo V ma appunto un fiore rosa.

Scherzo goliardico dal vago sapore campanilistico o un errore di stampa? In Comune si accredita la seconda ipotesi, con l’inserimento da parte degli organizzatori (che fanno riferimento alle associazioni Fivag, Clacs e Cisl) di un logo sbagliato di cui ci si è accorti quando ormai le locandine erano state stampate.

In effetti l’immagine è molto simile a quella che rappresenta il Comune di Villarosa, municipalità in provincia di Enna: simile, ma non uguale, a confrontarla con quella che compare sul sito ufficiale del Comune siciliano.  Il logo del manifesto comparso a Martinsicuro sembrerebbe  invece una specie di rielaborazione grafica, che all’originale potrebbe essersi solo ispirato. Il dubbio pertanto che possa essersi trattato di un’operazione goliardica rimane alquanto plausibile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 531 volte, 1 oggi)