SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un viaggio nella teoria evolutiva di Charles Darwin in quella che per il biologo britannico fu la spedizione intorno al mondo durato ben cinque anni. Questi i propositi di “Sulla rotta del Beagle”, un’esposizione interattiva e multimediale che celebra il famoso ricercatore a duecento anni dalla sua nascita e a 150 anni dalla pubblicazione del suo capolavoro, “L’origine delle Specie”.

La mostra, organizzata dal Polo Museale dell’Università di Camerino, dall’associazione culturale “Museo Ittico Capriotti” e patrocinata dal Comune di San Benedetto, è attiva dai primi di agosto presso i locali del Museo delle Anfore (zona porto) e si prolungherà sino al 15 settembre prossimo. Resterà aperta dal martedì alla domenica, dalle 18 alle 24, mentre dal 1° settembre l’orario muterà, dalle 9 alle 13.

«Sarebbe bello farla durare un po’ di più – ha affermato entusiasta l’assessore alla Cultura, Margherita Sorge – per renderla fruibile anche alle scuole. L’evento ha comunque una valenza educativa e turistica. Spero abbia il successo che merita».

«E’ un avvincente esplorazione in suo onore per conoscere, imparare e sperimentare», ha aggiunto la professoressa dell’Università di Camerino, Chiara Invernizzi. «Il percorso sottolineerà gli aspetti storici, sociali e scientifici dell’esperienza di Darwin».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 173 volte, 1 oggi)