SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono stati circa trentamila, affermano gli organizzatori, gli spettatori che hanno assistito all’edizione 2010 del carnevale estivo sambenedettese, sabato scorso.
Sei i carri che hanno preso parte alla sfilata, dei quali uno proveniente da Centobuchi, e diversi gruppi mascherati organizzati goliardicamente da alcuni alberghi e stabilimenti balneari. La sfilata ha preso il via dalla rotonda Giorgini intorno alle 22 con circa un’ora di ritardo rispetto alla tabella di marcia, conseguenza del prolungarsi della precedente gara di pattinaggio e della lunghezza delle premiazioni che hanno preceduto l’inizio del corteo dei carri allegorici. Lo start alle danze l’hanno dato i ragazzi della scuola di ballo “Bailando” di Grottammare con una suggestiva coreografia-tributo a Michael Jackson. Sul palco è stata poi la volta di Ana Paula Evangelista, reginetta del carnevale di Rio 2006, che si è esibita in splendidi abiti brasiliani con il suo corpo di ballo, per poi dare il via alla sfilata dei carri che hanno lasciato la Rotonda per recarsi sul lungomare, dove hanno raggiunto la chiesetta di legno per poi tornare indietro.

Anche qui non sono mancati i problemi, legati alla presenza nei pressi del ponte dell’Albula di uno striscione pubblicitario messo ad un’altezza troppo bassa per consentire il passaggio dei carri. Il primo a transitare ha danneggiato la parte alta del carro, mentre i seguenti hanno provveduto con alcuni bastoni ad alzarlo fino a toglierlo del tutto. Le difficoltà di transito del lungomare hanno poi causato l’impossibilità al tir che conteneva i costumi dei figuranti del carnevale di Misterbianco (che dovevano esibirsi nel corso della serata) di raggiungere il centro della città, impedendo così loro di sfilare.

Sul palco sono saliti per i saluti di rito il vicesindaco Antimo Di Francesco, il presidente della Federazione Italiana Carnevali Alberto Berardi e il presidente dell’associazione Amici del Carnevale Alberto Malavolta. L’animazione della serata è stata curata da Radio Azzurra, mentre sul palco si sono esibiti i ragazzi della scuola di ballo Planet Dance 2000 di Claudio e Donatella Redenti. La madrina Barbara Pedrotti, dopo aver salutato gli astanti e partecipato alle premiazioni, ha accompagnato i carri a bordo di un veicolo Ape Calessino della Tombolini Motor Company, riscuotendo il favorevole consenso degli spettatori. “Non mi hanno mai fatto così tante foto tutte insieme in vita mia – ha detto la voce del ciclismo italiano – e non vedevo così tanta gente tutta insieme dall’arrivo della tappa del Giro d’Italia sullo Zoncolan. Sono entusiasta del carnevale sambenedettese e sarei molto felice se gli organizzatori vorranno avermi nuovamente qui come madrina e testimonial”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 592 volte, 1 oggi)