MARTINSICURO – Smontati i gazebo, salutati autori ed editori, archiviate tutte le iniziative intraprese, gli organizzatori del Martinbook Festival tirano le somme sulla prima edizione della manifestazione, che a quanto pare è piaciuta ad amministratori e ad addetti del settore. «Tutte le case editrici che hanno partecipato hanno manifestato soddisfazione per il ritorno di immagine ottenuto dall’evento – ha affermato Valeria di Felice, l’organizzatrice del Festival – e si sono mostrate favorevoli a sostenere il progetto anche il prossimo anno». Il plauso è però anche arrivato dai numerosi autori ed intellettuali che sono intervenuti in qualità di ospiti alla manifestazione, per l’ampia offerta di proposte culturali e il notevole successo di pubblico riscontrato.

«Grazie al Martinbook – ha aggiunto il consigliere delegato alla Cultura Massimo Vagnoni – per due settimane Martinsicuro si è guadagnata visibilità sui media a livello regionale grazie alle iniziative di qualità che abbiamo organizzato. E’ sicuramente un’esperienza che ripeteremo il prossimo anno, lavorando su alcuni aspetti tecnici per accrescere e migliorare la manifestazione».

Tra i primi punti fermi da cui ripartire per la seconda edizione, quello di cominciare già da settembre i preparativi, in modo tale da avere date stabilite per l’edizione 2011 con largo anticipo, e consentire la promozione del Festival nelle Fiere del Turismo nazionali ed internazionali a cui partecipano il Comune e gli operatori turistici locali.

Ma a livello logistico si pensa anche a rendere gli stand degli editori più “dinamici”, con una serie di iniziative volte a coinvolgere direttamente il pubblico, come ad esempio laboratori artistici e di scrittura. L’unico cruccio degli organizzatori è stato il tempo non sempre favorevole, che ha fatto da deterrente nelle sere di pioggia ad una cospicua affluenza di gente sul lungomare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 173 volte, 1 oggi)