SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lo spiazzo di via Calatafimi finora usato come parcheggio deposito degli autobus del trasporto pubblico locale Start torna finalmente nella disponibilità degli automobilisti “normali”, Un centinaio di posti auto, in uno spiazzo che da alcuni giorni, e dopo un iter lunghissimo, è tornato nella piena disponibilità del Comune.

La Notte Bianca di sabato scorso è stato un primo banco di prova, che ha dimostrato quanto sia utile come polmone di sfogo della viabilità automobilistica. Un’utilità, rimarca il consigliere comunale del Pd Fabio Urbinati, che si conferma nei giorni di mercato settimanale, con le piazze occupate dalle bancarelle poco più in là.

“Siamo molto contenti qui nel quartiere, quella per riportare l’area di via Calatafimi alla fruizione della gente è stata una battaglia decennale”, afferma Urbinati dopo che la Start ha spostato gli autobus che facevano sosta lì nell’ampliato deposito di via Mamiani a Ragnola, dove è stata realizzata una nuova area di lavaggio per i mezzi che viene considerata meno impattante e rumorosa perchè più distante dalle abitazioni.

“Ora in via Calatafimi bisogna rimuovere i cartelli Start – continua Urbinati – perchè ancora in molti non lo sanno che l’area è disponibile e non ci parcheggiano proprio per via dei cartelli. Bisognerà riasfaltare, poi vedere anche come renderlo quello spazio ancora più fruibile al quartiere. Sul piano regolatore l’area è destinata a parcheggio, tempo fa il Gruppo Gabrielli parlò della sua idea di regalare al quartiere un campo da calcetto con spogliatoio, ora se devo dire la verità ho registrato che il loro interesse a farlo sembra un po’ raffreddato. A noi va benone come parcheggio, poi benvengano ipotesi alternative utili alla gente”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 438 volte, 1 oggi)