OFFIDA – Maltempo, ma anche tanto entusiasmo. Come quello mostrato da Valentina Vezzali, campionessa del mondo e olimpionica nel fioretto, nella cerimonia di inaugurazione dei Mondiali di Ciclismo Juniores, che si è tenuta ad Offida giovedì 5 agosto. E come i primi risultati delle gare testimoniano.
Bob Jungels, lussemburghese, è infatti in nuovo campione del mondo juniores a cronometro. Diciassette anni, in un pomeriggio di vento e un po’ di pioggia, ha ottenuto l’oro al termine di un percorso impegnativo (40′ 05” 96 il suo tempo), con continui saliscendi sui colli piceni. Jungels è stato applaudito dai numerosi tifosi presenti: dopo i fratelli Schleck per la piccola nazione europea potrebbe trattarsi di un nuovo asso del futuro ciclistico. Secondo classificato della prova contro il tempo il tedesco Jasha Sutterlin, mentre al terzo
posto si è piazzato lo statunitense Lawson Craddock, staccati rispettivamente di 28 e 29 secondi. Per quanto riguarda gli italiani settimo posto per Michele Trosino (a un minuto e cinque secondi dal vincitore), mentre Nicola Rossi si è piazzato al ventunesimo posto a più di due minuti dal campione del mondo.

«Avrei sperato in un piazzamento nei primi cinque – ha dichiarato , il Ct azzurro, dopo l’arrivo – ma dobbiamo riconoscere ai nostri avversari che sono stati superiori». L’appuntamento, ora, è per domenica mattina alle 10, quando si disputerà la gara in linea femminile. Alle 14, invece, gran finale con la prova maschile. In entrambi i casi la nazionale italiana è tra le favorite per la conquista della maglia iridata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 641 volte, 1 oggi)