GUBBIO (4-3-3): Lamanna (22’ st Farabbi); Capogrosso, Borghese (1’ st Montefusco), Briganti (1’ st Caracciolo), Bartolucci; Perelli (1’ st Sandreani), Boisfer (1’ st Gaggiotti), Nazzani (30’ st Urbani); Galano (37’ st Parroccini), Testardi (20’ st Valori), Donnarumma (1’ st Gomez). All. Torrente

SAMBENEDETTESE (4-4-2): Lima (1’ st Chessari); Ogliari, Pulcini (37’ st Skreta), Mengo (1’ st Cordova, 20’ st Capriotti), Nicolosi (30’ st Voltattorni); Carioti (16’ st D’Onofrio), D’Aniello, Zazzetta, Pergolizzi (10’ st Bianchi); Pazzi (30’ st De Signoribus), Covelli (10’ st Oresti). All. Palladini

Arbitro: Frizza di Perugia

Reti: 31’ pt Testardi, 26’ st Gomez

Note: ammonito Oresti, spettatori 400 (di cui 20 provenienti da San Benedetto)

GUBBIO – Samb sconfitta, ma non ci sono patemi, visto che di fronte aveva una formazione di due categorie superiori. Le reti sono arrivate al 31′ da Testardi, giovane talento scuola Sampdoria, che ha realizzato un calcio di rigore da lui stesso procurato, e quindi, nella ripresa, il raddoppio di Gomez Taleb al 71′. Nell’intervallo il presidente del Gubbio Fioriti ha premiato Sergio Spina, che da alcuni anni svolge funzioni dirigenziali nella formazione umbra, precisamente nel settore giovanile.

I rossoblu torneranno in campo domenica al “Pirani” di Grottammare per il Memorial Giorgio Rivosecchi, un triangolare tra Samb, Grottammare e Paganese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 756 volte, 1 oggi)