SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La filosofia è quella di “Anghiò”, anche se l’evento è completamente autonomo. “Ristoro al porto”, manifestazione che sarà di scena nella zona Portuale di Via Pigafetta (vicino all’ex stadio Ballarin) dal 6 al 28 agosto, si pone l’obiettivo di valorizzare il Pesce Azzurro e i Mitili, offrendo allo stesso tempo ai turisti l’opportunità di conoscere meglio il polo peschereccio sambenedettese, uno dei più importanti d’Italia.

Tanti saranno i piatti che verranno proposti: alici marinate, olive di pesce fritte, spaghetti alle vongole, mezzemaniche ai frutti di mare, maccheroncini di Campofilone al sugo di pesce, vongole, cozze, fritture e alici.

Il menu formato da due antipasti, un primo piatto, due secondi piatti, un contorno, acqua, vino e frutta, costerà solo 10 euro, e si aggiungerà a sevizi aggiuntivi quali il baby service (spazio in libertà dedicato ai più piccoli) e il parcheggio biciclette interno.

«Per evitare la concomitanza con la Festa della Madonna della Marina – hanno dichiarato i dirigenti della Blu Service, Gilberto Scarpantoni e Angelo Raffaele – abbiamo deciso di proporre “Ristoro al Porto” ad agosto. La voglia di fare questa festa era molta, speriamo di aver compiuto la strada giusta».

L’iniziativa, organizzata dalla Cooperativa Blu Service, è finanziata totalmente da privati, anche se non sono mancati i patrocini da parte del Comune di San Benedetto, della Provincia di Ascoli e della Camera di Commercio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 636 volte, 1 oggi)