SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Progetto “Bimbi del Meriggio Kenya” è la realizzazione a Meru, Kenya, di un villaggio che ospita bambini orfani sieropositivi ed offre loro un luogo che rappresenti una vera e propria casa, dove possano trovare affetto e cure mediche specifiche. La sambenedettese Vittoria “Vicky” Quondamatteo è impegnata in prima linea nel lodevole progetto.

La Casa è stata inaugurata nell’aprile scorso grazie all’aiuto di molti sostenitori della nostra Riviera. In Kenya il Progetto “Bimbi del Meriggio” è conosciuto come “Aina’s Children Home” villaggio famiglia con una propria Shamba.

La Shamba è il termine swahili per “terreno”. “campo”, è il nome dell’azienda agricola che l’Aina sta sviluppando presso il villaggio-famiglia “Bimbi del Meriggio”. Il terreno, che si estende per 3 ettari e già ospita vari tipi di animali (mucche, pecore, capre, maiali, conigli, e galline) e coltivazione di mais (in questi giorni sono stati sgranati più di 300 kg.), spinaci, cavoli, fagiolini e altro. Non mancano gli alberi da frutta.

Grazie alla produzione di latte, uova, carne, verdura e frutta il villaggio-famiglia sarà parzialmente in grado di provvedere ai bisogni alimentari dei bambini ospitati e favorire lo sviluppo delle comunità locali.
Sabato e domenica (7 e 8 agosto) la città mostra la sua vicinanza con il torneo di beach soccer “Bimbi del Meriggio” promosso e organizzato dalla Samb Beach Soccer, presso l’ex camping. Partecipano dieci gruppi sportivi legati ad altrettanti chalet. Ci sarà anche un Gran Trofeo Associazione Albergatori “Riviera delle Palme”

Chi vuole offrire una coppa per la premiazione, oppure un contributo per le attività umanitarie dell’AINA può rivolgersi alla sede nazionale dell’AINA – Roma Via Nomentana nr. 1367, oppure all’Associazione Albergatori “Riviera delle Palme” (0735 83036).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 331 volte, 1 oggi)