SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si fa sentire, Nico Virgili dei Super Summer Games, l’evento che da anni, la notte del 14 agosto all’area ex camping, calamita migliaia di ragazzi da tutta Italia per la discoteca sulla spiaggia. Chiamato in causa dal sindaco Giovanni Gaspari che ha avvisato che restringerà ulteriormente la possibilità di bere alcolici, Virgili nella risposta scrive che «siamo pienamente d’accordo con la campagna volta a limitare il consumo di alcol, come dichiarato ieri dal sindaco Gaspari; inoltre facciamo presente che (a differenza di molte altre manifestazioni) ha realmente sposato il progetto della non somministrazione di superalcolici in tutte le date del proprio Tour, già dal 2009».
Virgili ricorda che, proprio attraverso il sito www.supersummer.it, viene promosso un tipo di divertimento “sano”, e che per il prossimo 14 agosto, in accordo con la Picenambiente, verrà organizzata una “ecofesta” con tanto di bicchieri, tovaglioli e posate biodegradabili.
Detto ciò, la nota continua: «Constatiamo con stupore che mentre ci sono manifestazioni che tutti gli anni disattendono la linea di non somministrazione di superalcolici, il sindaco si concentri sui Super Summer Games che, come lui sa, già dallo scorso anno non li somministrano. Oltre a questo particolare curioso, ce n’è un altro che tutti sanno e cioè che lo scorso anno il Super Summer Games non somministrava superalcolici all’interno, ma il pubblico poteva comodamente acquistarli in tutti gli chalet o bar, per cui l’onere dell’intera macchina organizzativa ricadeva sui Super Summer Games ed i benefici economici della somministrazione di superalcolici andavano ad altri».

Conclude così Nico Virgili: «L’organizzazione ha più volte manifestato la volontà all’Amministrazione Comunale di non somministrare affatto né bibite, né alimenti e di potersi concentrare alla realizzazione di un Festival sempre più ricco e prestigioso, sfruttando la grande cassa di risonanza che questo evento vanta a livello nazionale. Purtoppo però, si sceglie di elargire contributi di molto inferiori a quelli necessari, anzi si prende atto che esso viene supportato addirittura meno di quanto viene fatto per altre manifestazioni. Al di là della stima personale che ci può essere nei confronti del Sindaco, si è costretti a constatare che da quando si è insediata questa Amministrazione ad oggi, c’è stato un crescente disimpegno economico, che stride con i crescenti successi delle iniziative ideate dal sottoscritto; infatti sono stati abbandonati progetti quali il Ciquibum (la prima agenzia a trasformare una intera città in una sorta di grande Villaggio Turistico) grazie alla quale i Tg Rai e Mediaset decantavano San Benedetto come modello di riferimento nel settore a livello nazionale; stessa fine per gli eventi in mare più grandi del mondo (basti ricordare fra gli altri “Il ballo in mare più Grande del Mondo” “Il Girotondo in mare più Grande del Mondo”, le “Scritte umane Giganti in Mare”)»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 907 volte, 1 oggi)