SAN BENEDETTO- Le circa sei famiglie che occupano i tre piani della palazzina situata in via Duse, luogo del pauroso incendio di lunedì 2 agosto, non possono ancora far ritorno alle loro case.

Questo perchè le fiamme ed il calore immane, vicino ai mille gradi, ha distrutto anche i sistemi fognari di scarico per cui si dovrà aspettare che siano ripristinati e perchè l’odore di bruciato è tale che potrebbe provocare pericoli al sistema respiratorio.

Le operazioni di bonifica, dopo che l’incendio era stato domato alle ore 22 di lunedì, sono durate fino alle ore due di martedì 3 agosto. Nella mattinata dello stesso giorno i Vigili del Fuoco sono tornati sul posto per completare l’opera mentre la Sezione Tecnica avviava le prime indagini per cercare di risalire alle cause dell’accaduto.

Intanto è stata individuata in una Audi una delle due macchine bruciate nel rogo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 268 volte, 1 oggi)