ANCONA – Fermo pesca da prolungare 15 giorni nelle Marche. È quanto chiede la Regione al ministero delle Politiche Agricole e Forestali, recependo le esigenze manifestate dalla maggior parte delle capitanerie marchigiane. Su proposta dell’assessore alla Pesca, Sara Giannini, la Giunta regionale ha invitato il Ministero a estendere il periodo già previsto (30 giorni, dal 2 al 31 agosto 2010) con altri 15 giorni continuativi. La Regione, inoltre, sollecita l’attivazione degli aiuti ai marittimi imbarcati e alle imprese anche durante il prolungamento del fermo. “Abbiamo recepito le richieste pervenute dalle marinerie delle Marche – afferma l’assessore Giannini – con le quali ci siamo confrontati nei giorni scorsi. Il provvedimento, auspicato dalla maggioranza dei rappresentanti anche con richieste scritte, mira a garantire una migliore tutela della risorsa ittica, specie quella giovanile, per assicurare la disponibilità del pescato anche nei mesi successivi. Al Ministero chiediamo, inoltre, che venga tutelata l’area marina antistante le Marche, inibendo l’attività delle imbarcazioni provenienti da marinerie non regionali, per non vanificare l’effetto della tutela, obiettivo primario dell’interruzione temporanea dell’attività di pesca

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 115 volte, 1 oggi)