MARTINSICURO – «Grazie per avermi ospitato in questo salotto culturale». Giuseppe Maria Gnagnarella, giornalista Rai, intervenuto alla prima serata del Martinbook Festival ha così esordito davanti al folto pubblico che gremiva la Rotonda Las Palmas.

La Fiera del Libro ha aperto i battenti con il pienone sull’isola pedonale del lungomare di Martinsicuro, e con i 14 stand presi d’assalto da folle di appassionati che hanno curiosato tra le ultime novità editoriali proposte dalle 39 case editrici presenti.

«Organizzare  un Festival del Libro in piena estate è stata una scelta coraggiosa da parte dell’amministrazione – ha aggiunto Gnagnarella – e soprattutto controcorrente, poiché proprio in questo periodo estivo in cui tutti sono alla ricerca di svago e di proposte “leggere”, si è invece deciso per un evento che invita a pensare. La cultura però paga sempre, e lo dimostra il numeroso pubblico presente».

Il giornalista della Rai ha poi presentato il suo ultimo libro “Storia politica della Rai 1945 – 2010” in un dibattito moderato da Lucio Valentini.

Alla serata ha partecipato anche l’assessore regionale al Turismo Mauro Di Dalmazio. «Voglio ringraziare la Regione Abruzzo e la Provincia di Teramo per aver contribuito a realizzare questa manifestazione – ha affermato il consigliere delegato alla Cultura Massimo Vagnoni – L’idea del Festival è partita da una piccola realtà locale: una giovane ragazza che ha creduto nella cultura ed ha investito a Martinsicuro con l’apertura di una casa editrice, la Di Felice Edizioni. Da qui la sfida del Comune di voler puntare sulla cultura e promuoverla in tutti suoi aspetti, perchè è attraverso la cultura che Martinsicuro può avere il suo riscatto. E’ questo il nostro sogno, come anche indicato nello slogan del Festival, “leggere, ascoltare, sognare”».

La serata è poi sfumata tra le suggestive note degli Irish Group, che si sono esibiti nel concerto “Viaggio in Irlanda”.

Il Martinbook Festival, che proseguirà fino al 4 agosto, prevede ogni sera sul lungomare non solo presentazioni di libri, letture, dibattiti, ma anche concerti musicali, spettacoli teatrali e mostre d’arte, con tre esposizioni (presso il Museo Archeologico di Castrum Truentinum, con orario 21-23 tutti i giorni) inerenti le ceramiche dell’artista martinsicurese Emidio Di Paolo, le macchine di Leonardo Da Vinci, e le riproduzioni delle opere di Caravaggio.

Il programma della seconda serata di giovedì 29 luglio prevede alle ore 18 la presentazione della collana narrativa per bambini “Libro+Gioco Grandi Classici”, mentre alle 21,30 Michele Proclamato presenterà i suoi ultimi lavori editoriali: “La Rivelazione dell’Aquila” e “La storia millenaria dei cerchi nel grano”.

Per info e programma completo della rassegna: www.martinbook.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 969 volte, 1 oggi)