SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mare e dialetto, accoppiata riuscita: “Vernacolando sulla spiaggia” è l’iniziativa della compagnia teatrale Ribalta Picena che si sta svolgendo negli stabilimenti balneari di San Benedetto grazie all’iniziativa dell’assessorato alla Cultura e all’organizzazione meticolosa dei rappresentanti dell’Itb Italia Giuseppe Ricci e il direttore marketing Massimo Pompei.
In tutto si tratta di 18 date, dal 12 luglio al 1 settembre. Lunedì 26 luglio lo spettacolo è andato in scena presso lo chalet “Zappa’”, concessione n. 62. Vi hanno assistito, oltre al solito numerosissimo pubblico, anche l’assessore alla Cultura . Tutti entusiasti per la rappresentazione del mondo sambenedettese di un tempo, tra dramma e ironia.
Gli attori, in abiti inizio Novecento, erano Adele Ascolani, Adriano Aubert, Maria Baldini, Giancarlo Brandimarti (conduttore/presentatore), Francesco Casagrande, Gianluca Cesari, Carla Civardi, Pietro Di Salvatore, Katia Ficcadenti, Gilda Giuliani, Vittoria Giuliani, Mario Lanciotti, Flavia Mannucci, Vittoriana Mattioli, Francesca Merlini, Vincenzo Morelli, Lorenzo Nico, Diletta Pistonese, Teresa Pistonese, Giuseppe Ricci, Fabio Zeppilli (tecnico audio/luci). L’intermezzo musicale, all’organetto, era affidato al maestro Napoletani. Tra gli altri brani, è stato suonato anche un nuovo “Inno alla Samb” composto dalla poetessa Vittoria Giuliani.
Il prossimo appuntamento è per giovedì 29 luglio allo chalet “La bussola”, concessione n. 32. Le 20-25 scene cambiano ogni sera, in base agli attori presenti e alle circostanze. L’ingresso è libero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 312 volte, 1 oggi)