SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Delle barriere architettoniche parla anche “Generazione Italia”, che invita il sindaco Gaspari ed il Presidente della Provincia Celani a percorrere la strada dei finanziamenti europei: «Il coinvolgimento ad ampio raggio – afferma Benito Rossi – è motivo di credibilità politico amministrativa al fine di poter ottenere i finanziamenti da parte della Comunità Europea.  Le amministrazioni locali, non avendo il coraggio di prevedere spese di bilancio consistenti e forse non ne avrebbero nemmeno la forza, debbono, però, mettere in campo la giusta e convinta determinazione politica al fine di ottenere quei fondi».

L’iter da seguire dovrà dunque essere quello dei bandi europei che, sempre secondo l’ex esponente di An, deve coinvolgere tutti gli enti interessati al mega progetto, comprese le città estere gemellate: «Speriamo non esistano solo per gite di circostanza. I mezzi esistono e vanno cercati e utilizzati. Siamo quindi a disposizione ,attraverso i professionisti del Circolo di Generazione Italia, nei confronti del Presidente Provinciale e del Sindaco di San Benedetto del Tronto, per avviare seriamente l’iter progettuale Europeo sull’abbattimento delle barriere architettoniche».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 364 volte, 1 oggi)