TERAMO – Scongiurare l’interruzione del servizio di assistenza ai disabili garantito dal centro diurno La Formica di Controguerra. Con questo obiettivo, lunedì mattina 26 luglio, il vicepresidente Renato Rasicci, si è incontrato con il manager della Asl, Mario Molinari, per verificare i tempi di apertura del Centro Helios di Colonnella che in futuro dovrebbe diventare una delle strutture di riferimento in Val Vibrata per l’assistenza diurna ai disabili.
Rasicci si è subito attivato a seguito degli improrogabili lavori di messa in sicurezza che dovranno essere effettuati nell’attuale sede di Controguerra e che determineranno il trasloco della cooperativa  sociale. Il Comune aveva messo a disposizione l’edificio dell’ex scuola elementare nel 2004, quando fu chiusa la sede di Corropoli, ma sapendo che si trattava di una soluzione temporanea per l’inadeguatezza della struttura, che ad oggi necessita di interventi improcrastinabili.

«Al centro Helios di Colonnella – ha affermato Rasicci al termine della riunione – mancano ancora alcuni arredi e deve essere effettuato il collaudo. Molinari, al quale ho rappresentato le preoccupazioni delle famiglie e i gravi problemi che potrebbero ingenerarsi con l’interruzione del servizio, si è mostrato particolarmente sensibile è ha prontamente convocato un tavolo tecnico per il 20 agosto, invitando anche il sindaco di Controguerra, in maniera da accelerare le procedure tecniche e amministrative propedeutiche all’utilizzo della struttura di proprietà della Asl».

In seguito all’esito della riunione, quindi, il sindaco di Controguerra Mauro Scarpantonio si è detto disponibile a procrastinare la chiusura dell’ex scuola elementare in cui i ragazzi disabili fanno attività diurne. «Considerata la disponibilità della Asl – ha concluso Rasicci –  il sindaco Scarpantonio farebbe slittare la chiusura dell’immobile di proprietà del Comune e oggetto di un intervento di messa in sicurezza e ristrutturazione. Si tratta di mettersi attorno ad un tavolo, e lo faremo insieme il 20 agosto, per concertare insieme tutti i passaggi in maniera da evitare l’interruzione del servizio».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 150 volte, 1 oggi)