SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Anche a causa della forte pioggia di sabato, una condotta fognaria nei pressi del torrente Ragnola non ha retto, e si è verificato uno sversamento di acque nere in mare. Centinaia di bagnanti sono stati così invitati a non farsi il bagno in mare domenica pomeriggio.
Sabato sera il Comune ha disposto un divieto temporaneo di balneazione a scopo precauzionale, valido per tutta la giornata di domenica nel tratto di mare a cinquecento metri a sud del torrente e in quello a trecento metri a nord del torrente stesso.
Alcuni stabilimenti balneari hanno affisso i relativi cartelli, e ci sono stati anche gli avvisi mediante altoparlante. I bagnini hanno provveduto ad avvertire i bagnanti delle spiagge libere in zona.

«La decisione del sindaco è stata necessaria»ha affermato l’assessore all’Ambiente Paolo Canducci. «A prescindere dalla reale analisi delle acque è stato doveroso bloccare l’accesso al mare. Da quanto ne so, dovrebbe riguardare solo la zona del torrente ragnola. Il provvedimento durerà fino a domani, quando si deciderà sul da farsi. La condotta fognaria non ha retto alle forti piogge di sabato. Essendo mescolate le acque bianche alle nere, quest’ultime si sono riversate in mare».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.575 volte, 1 oggi)