GROTTAMMARE- Sta per ripartire la nuova stagione calcistica  del Grottammare  di patron Furnari. Alla guida tecnica ci sarà ancora il riconfermato Paolo Del Moro (non più anche giocatore ma dalla prossima stagione 2010/11 solo nelle vesti di allenatore), mentre l’organigramma societario e la rosa (che sta prendendo forma con gli arrivi già ufficializzati del portiere classe 91 Camaioni, del giovane esterno scuola Samb Falà, dell’esperto centrale difensivo Corradetti, dell’eccelso centrocampista Nardini ai quali nomi si potrebbe  aggiungere il ritorno del centrocampista col vizio del gol  e bandiera-biancoceleste Davide Traini la cui trattativa però rimane difficile da definire ) verranno comunicati nei prossimi giorni.

Domenica 25 luglio i calciatori verranno sottoposti a dei test atletici, e lunedì 26, alle ore 16, allo stadio “Filippo Pirani” di Grottammare prenderà il via ufficialmente la preparazione in vista del campionato 2010/2011 (dove i rivieraschi oltre ai sicuri  Centobuchi, Fermana e Vis Pesaro, potrebbe trovare come avversario anche l’Ancona) .

Durante la prima settimana verrà effettuato dalla squadra un solo allenamento giornaliero, e sabato 31 luglio alle ore 16,30 al “Pirani” gli uomini di Del Moro si metteranno alla prova contro il Montorio, formazione militante nell’Eccellenza abruzzese.

Il responsabile dell’area tecnica (ruolo che racchiude in esso anche la figura del direttore sportivo)  Pino Aniello è già al lavoro per organizzare altre amichevoli nel mese di agosto per preparare al meglio il team al prossimo campionato di Eccellenza.

La società, inoltre, comunica che la nuova responsabile marketing è la dottoressa Delia Cianci, brillante, giovane, dinamica, con tante idee in cantiere e tanta voglia di fare. Mentre il ruolo di addetto stampa sarà ricoperto dalla giornalista Lara Facchini.

La già citata (sopra) nuova responsabile marketing del Grottammare calcio, Delia Cianci,  entrata da poco a far parte della scuderia grottammarese ha rilasciato la seguente intervista all’ addetto stampa biancoceleste:

Delia, come sei entrata a far parte di questa società?

«Conoscevo già da un anno il presidente Furnari, mi ha contattato lui e ho accettato volentieri questo ruolo. Io conoscevo già il calcio dalla A alla Z, ed inoltre è l’unico sport che non mi hanno permesso di praticare, e l’idea di avere un ruolo in una società calcistica mi piaceva».

Avevi già esperienze di questo tipo?

«Io sono laureata in economia aziendale con specializzazione in marketing alla Luiss di Roma, quindi non è un mondo nuovo per me, ma la teoria non l’avevo mai messa in pratica. Ho già lavorato nell’azienda dei miei genitori come tuttofare, e ho avuto anche la possibilità di occuparmi di marketing, ma la responsabile non l’avevo mai fatta, ed anche per questo ho deciso di mettermi in gioco».

Che progetti hai in cantiere?

«Ho diverse idee da realizzare, e speriamo di riuscire a coinvolgere quanta più gente possibile, perché di noi si parla poco, nonostante abbiamo tanti bambini e un progetto in atto per costruire un nuovo campo di allenamento e di gioco per le formazioni giovanili. Mi auguro di riuscire a mettere in luce la società come merita».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 225 volte, 1 oggi)