MARTINSICURO – Ruba un’auto e chiede un riscatto di mille euro per restituirla. La proprietaria, per nulla intimorita, denuncia l’accaduto ai Carabinieri, che si presentano al posto suo nel luogo prefissato per il pagamento ed arrestano così il ladro.

L’episodio è accaduto alcuni giorni fa a Grottammare, dove F.B. 39enne romano residente a Martinsicuro, ha rubato una Panda di proprietà di una donna del posto. Nell’auto era rimasto il cellulare della proprietaria, e il figlio pertanto ha provato a telefonare. Dall’altra parte ha risposto il ladro, che in tutta tranquillità ha chiesto mille euro di riscatto per riconsegnare la vettura. La donna ha finto l’accordo, ma ha nel contempo avvisato i Carabinieri, che fingendosi poi dei parenti, hanno richiamato l’uomo per avviare una trattativa e definire l’incontro.

Quando il ladro nella serata di giovedì 22 luglio si è presentato in un luogo stabilito a Martinsicuro per incassare i mille euro, ha trovato i militari dell’Arma che gli hanno fatto scattare le manette ai polsi. E’ ora rinchiuso nel Carcere di Castrogno con l’accusa di tentata estorsione. L’operazione è stata effettuata dai Carabinieri di San Benedetto del Tronto in collaborazione con le stazioni di Martinsicuro e di Grottammare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 709 volte, 1 oggi)