GROTTAMMARE – Previsto uno sciopero di otto ore da parte di tutti i dipendenti del gruppo Cossiri, giovedì 22 luglio proprio davanti i cancelli della Itac a partiredalle 9,30.

La situazione dei lavoratori è infatti incerta: «Ministero e Regione – spiegano – hanno già dato il loro assenso a un anno di Cigs in deroga. Ma non è previsto che l’Inps si faccia carico anche del T.F.R. relativo, né i lavoratori a rigore potrebbero rinunciarvi. Non bastando, gli esorbitanti – a giudizio del Sindacato – costi di gestione preventivati rischiano di ricadere per intero sulle già fragili spalle dei lavoratori, nonostante un’offerta di partecipazione da parte della Provincia. Sulla procedura infatti non può gravare un solo euro, visto che, diversamente dai lavoratori, i creditori hanno diritto a una tutela assoluta».

Allo sciopero sono stati invitati a presenziare vari rappresentanti politici e istituzionali. Il Sindacato raccomanda la massima adesione anche a coloro che al momento non si sentono coinvolti, «perché in realtà la posta in gioco è il futuro di tutti, nessuno escluso».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 267 volte, 1 oggi)