SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con il ritorno dell’estate si è acuito il fenomeno della vendita di merce contraffatta nelle spiagge e presso i grossi centri di vendita. Nel fine settimana i Carabinieri di San Benedetto e Grottammare hanno congiuntamente portato a termine una operazione a vasto raggio per contrastare il dilagare di questo commercio abusivo che, nonostante le multe salate per chi compra gli articoli e le severe misure disciplinare per chi li vende, continua a dilagare.
Mentre a Grottammare alcuni “vù cumprà” hanno preferito abbandonare i borsoni e darsi alla fuga, a un senegalese di appena 21 anni è stato fermato e denunciato per importazione e vendita illegale di materiale contraffatto (un centinaio di cinturini e duecento tra borselli, portavalori in pelle e borsoni). Il Capitano Giancarlo Vaccarini del Comando di San Benedetto fa sapere che l’azione di contrasto continuerà in settimana con l’appoggio delle Compagnie delle altre città rivierasche fino a Cupra Marittima.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 283 volte, 1 oggi)