ASCOLI PICENO – La Provincia di Ascoli Piceno ha assegnato le prime 7 borse di studio intitolate “all’avvocato Gabriele Censori” di 800 euro ciascuna per un importo complessivo di 5.600 euro. La valutazione dei candidati è stata svolta da un’apposita commissione presieduta dall’Assessore alla Cultura Andrea Maria Antonini e composta dai consiglieri Achille Buonfigli e Bruno Menzietti.

Come noto nel testamento aperto nel 1950, l’avvocato Censori, Acquavivano profondamente legato alla città di Roma, dispose di destinare le proprie sostanze al finanziamento di borse di studio per gli studenti meritevoli del territorio ma con scarse possibilità economiche, desiderosi di compiere gli studi in Università della Capitale. Gli assegni di studio erano stati erogati fino al 2003 anno in cui si interruppe l’iter di assegnazione, ripristinato lo scorso anno attraverso un nuovo regolamento grazie alla forte volontà dell’Amministrazione provinciale.

«Sono soddisfatto di aver assicurato la prosecuzione di una tradizione significativa per il territorio – ha dichiarato l’Assessore Antonini – che gratifica giovani meritevoli e, nello stesso tempo, in un momento di grande difficoltà economica, rappresenta un’opportunità importante per chi già frequenta o intende iscriversi in Università di Roma».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 138 volte, 1 oggi)