GROTTAMMARE-Nell’Eccellenza Marche si aspettavano i colpi del rilancio dopo una stagione (quella passata),  deludente di Fermana (che sta definendo la sua situazione societaria) e Vis Pesaro ed invece la maggiore protagonista finora del mercato è stata l’ Elpidiense Cascinare (retrocessa dalla Serie D così come 2 anni fa quando poi però venne ripescata) del presidente Torresi, del nuovo diesse Claudio Cicchi e che sarà guidata in panchina  dall’ex tecnico di Grottammare (con il quale ottenne nel 2008 lo storico quinto posto in serie D) e Centobuchi, Domenico Izzotti. Numerosi gli arrivi in casa bianco-rosso-blu: il portiere cresciuto nelle giovanili della Samb ed ex Pagliare Daniele Marinelli, il difensore centrale classe 85 Marco Lopetuso ex Grottammare (dove giocò nella stagione 2008 proprio sotto la guida di Izzotti) e Chieti, e prelevato dal Massafra (Promozione Puglia), l’esperto centrocampista Marco Bucci dal Ripatransone , l’attaccante Andrea Argira ex Centobuchi, prelevato dal  Montegiorgio, il giovane portiere Danilo Piunti proveniente dal Porto d’Ascoli, l’ala destra Mauro Cesani  dal Centobuchi, il centrocampista ex bandiera del Centobuchi Alex Simoni prelevato dalla Fermana, il promettente esterno sinistro classe 92 Pieralberto Rosati dalla Santegidiese, la punta Giuseppe Bugiolacchi classe 79 dal Castelfidardo, il portiere classe 89 Ciccanti dal Monticelli, il difensore classe 89 Marcotulli dal Vis Carassai, il centrale difensivo Luca Mancini dal Comunanza e il centrocampista Giampaolo Ruggeri dal Montorio (Eccellenza Abruzzo). A questi già importanti nomi si è aggiunta qualche giorno fa la cieligina sulla torta ossia il fantasista ex Samb e cresciuto nelle giovanili della Juventus (dove giocò assieme a Zazzetta , rimasto alla Samb) Luigi Giandomenico (23 presenze e due reti con la maglia della Samb) classe 78.  Ma non finisce qui infatti sempre dalla Samb l’Elpidiense (che il 13 agosto affronterà i rossoblu di Palladini in amichevole) ha ingaggiato anche il centrocampista classe 91 Davide Biancucci.
Si sta muovendo sul mercato anche il Grottammare che dopo aver svincolato tra gli altri l’esperto portiere Domanico (che pare si sia accasato alla Cuprense), il terzino sinistro Andrea Capriotti e il centrocampista centrale Cognata e ceduto (in prestito) il portiere Addazi al Montalto, ha acquistato il difensore classe 92 Marco Falà proveniente dalla Samb (Juniores),  il difensore centrale ex Centobuchi, Fermana ed Elpidiense Alessandro Corradetti (che avrà il compito di sostituire al centro della difesa biancoceleste Paolo Del Moro il quale si concenterà da questa stagione solo sulla guida tecnica), il portiere classe 91 Alessio Camaioni ed centrocampista classe 85 Valerio Nardini, quest’ultimi due prelevati entrambi  dall’Atletico Piceno (con cui hanno ottenuto la storica promozione in Eccellenza). A questi nomi già citati si sta per aggiungere il grande ritorno in biancoceleste del centrocampista ex Samb e nell’ultima stagione in forza alla Santegidiese Davide Traini. Inoltre la squadra rivierasca ha comunicato il nome del nuovo preparatore atletico che sarà Marco Michettoni.
Resta fermo per ora almeno in entrata il mercato del Centobuchi (che ha anche rinunciato a presentare la domanda di ripescaggio in Serie D) che oltre il già citato Cesani ha ceduto il centrale Marco Ianni al Teramo.
La Vis Pesaro invece ha acquistato finora due giovani scommesse come il terzino Guerra dal Coriano ed il centrocampista Lapi dal Montecalvo,  ma soprattutto due garanzie come il centrale difensivo Cencioni e l’ottimo trequartista Alessandro Marani , prelevati entrambi dai cugini del Real Metauro.

Il Piano San Lazzaro (secondo classificato nella regolar season , la stagione appena passata) si è assicurato il re dei bomber Marco Principi (capocannoniere d’Eccellenza Marche con 22 centri) acquistato dalla Castelfrettese.Non è stata a guardare nemmeno la Biagio Nazzaro Chiaravalle  che ha già definito tutte le operazioni acquistando tra gli altri il portiere Ruspantini (dalla Fermana), i difensori Sgammini (dal Montegiorgio), Santinelli ( dalla Fortitudo Fabriano ) e Tacconi (dal Tolentino) , il centrocampista argentino Colella (dal Piano San Lazzaro) e l’attaccante ex Fermana e Centobuchi Smerilli (dalla Vigor Senigallia).

La Fermana è vicina all’acquisto del bomber ex Grottammare ed attualmente in forza alla Santegidiese Andrea Bucchi,  fratello di Cristian (attualmente di ritorno al Napoli dopo l’esperienza col Cesena, promosso in Serie A). Per Bucchi junior si tratterebbe di un gradito ritorno in quel di Fermo dove giocò per 4 stagioni in serie C1 (dal 2002 al 2005, stagioni intervallate nel 2003 dalla breve esperienza al Tolentino, in serie D). Ma soprattutto è in società che la squadra canarina sta per avere importanti ed imminenti cambiamenti, infatti pare che già da questo lunedì potrebbe passare di mano a degli imprenditori immobiliari toscani (Barchigiani e Ferrante)  rappresentati dal Diesse Mimmo Di Antonio (protagonista nella stagione appena conclusa, sempre  in qualità di direttore sportivo, del ritorno in Serie D col Teramo) dietro la cui cordata secondo voci clamorose non ancora confermate ma nemmeno smentite ci sarebbero anche Ermanno Pieroni e i fratelli Tormenti.  Quest’ultima fantasiosa notizia è stata poi smentita dal Diesse Di Antonio. La nuova società , a quanto pare sembra intenzionata a trovare un nuovo allenatore costringendo così Malloni (la stagione passata alla guida del Montegranaro) che era stato scelto dalla società in corso, come successore di Beni, ad accasarsi altrove.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.029 volte, 1 oggi)