SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Al Club 23 mercoledì scorso il titolo di “Reginetta Miluna” è andato a Giulia Di Quinzio di Francavilla Mare, diciottenne, studentessa del Liceo Classico che sogna nel futuro una carriera militare e che si è conquistata il primo posto tra le 24 partecipanti alla selezione regionale per Miss Italia organizzato e gestito dall’agenzia PAI s.r.l di Mimmo Del Moro.

Emozioni, sogni, amori, successi: tutto racchiuso in questa manifestazione di Miss Italia tra le più amate del nostro Paese ed arrivata alla 71° edizione.

Ideata da Dino Villani, condotta per quasi mezzo secolo da Enzo Mirigliani e oggi ereditata dalla figlia Patrizia e che come tradizione terminerà a Salsomaggiore.

La gradevole serata di mercoledì, oltre che dalle bellezze in passerella è stata arricchita dalla voce di Maria Rita Piersanti, presentando alla giuria le ragazze partecipanti e le aspirazioni che ognuna di loro si riserva in futuro, con naturale disinvoltura di abile presentatrice.

La scelta della ragazza più bella è il più semplice dei giochi che da sempre fa parte del nostro costume e le scelte sono state fatte da una giuria composta da Giacomo Vigorita, Silvia Veloci, Giuseppe Picone, Dante Bianchini, Laura Paolini Miss San Benedetto della scorsa edizione, Alessandro Fidanza, Samantha Simoni e il giornalista Sandro Benigni.

Sono state assegnate le fasce di Miss Rocchetta a Serena Serroni studentessa e futura dietista seconda classificata, Miss Miluna a Natasha Lucchetta ventenne di Filottrano cameriera terza qualificata, Miss Peugeot Eleonora Vallorani di Castel di Lama studentessa quarta classificata, Miss Wella Professional a Giada Pantalone ventunenne di Pescara e quinta classificata la quale ha partecipato con la gemella Gioia mentre quella di Miss Mascotte è andata a Francesca Fusetti di Ascoli Piceno sedicenne e studentessa del Liceo Classico, che si dovrà accontentare del titolo ottenuto e non potrà partecipare alla competizione poichè non ha ancora raggiunto la maggiore età.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.278 volte, 1 oggi)