MARTINSICURO – Dieci appartamenti sequestrati, una decina di extracomunitari clandestini accompagnati in questura per l’identificazione e la notifica dell’espulsione dal territorio italiano, merce contraffatta sequestrata. E’ stata un’operazione piuttosto imponente quella effettuata da Polizia, Vigili Urbani e Guardia di Finanza nella mattinata di venerdì 16 luglio nel quartiere Tronto di Martinsicuro. Gli agenti hanno controllato in particolare gli appartamenti di un palazzo in via Vivaldi, già in passato oggetto di attenzione da parte delle Forze dell’Ordine, al fine di contrastare l’immigrazione clandestina. L’intero quartiere Tronto però è stato assediati dagli agenti, con vigili urbani e poliziotti che nel corso dei controlli hanno chiuso numerose vie adiacenti alla palazzina.

Degli appartamenti sequestrati, su sette sono stati apposti i sigilli per motivi igienico-sanitari, in quanto all’interno di ognuno vivevano numerosi extracomunitari in condizioni igieniche piuttosto precarie, tra sporcizia, umidità, scarafaggi. Negli altri tre il provvedimento è stato preso per motivi di ordine pubblico poichè all’interno sono stati trovati clandestini e merce probabilmente contraffatta.

Al termine dell’operazione nel pomeriggio una cinquantina di extracomunitari hanno manifestato davanti al palazzo chiedendo di rientrare nei propri appartamenti poiché non sapevano dove potersi sistemare per la notte. Alcuni degli immigrati regolari si sono presentati con i rispettivi avvocati, che hanno cercato di placare gli animi e far ragionare i propri assistiti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 322 volte, 1 oggi)