OFFIDA – Grande giro di boa storico per le sorti della Cantina Sociale di Offida che entra a far parte del gruppo Ciù Ciù, considerato una delle aziende vitivinicole più importanti delle Marche. L’annuncio è stato dato nel corso di una conferenza stampa svoltasi nella sala consiliare del Municipio di Offida, al quale hanno preso parte il Sindaco Lucciarini, il vicepresidente della Regione Marche Paolo Petrini, Massimiliamo Bartolomei dell’Azienda Ciù Ciù, il Presidente di Vinea Ido Perozzi e il presidente della cooperativa Cantina di Offida Ennio Giudici.

Tale operazione mette la parola fine a una fase molto travagliata della cantina, gestita nell’ultimo anno dal Presidente Giudici, che aveva raccolto una pesante eredità della gestione precedente.
L’acquisto dell’azienda da parte dei fratelli Bartolomei è senza dubbio un epilogo positivo che non solo salva la Cantina di Offida, considerata patrimonio di tutta la città, ma crea le premesse per un’azione di sviluppo importante dell’azienda.
Sotto il profilo societario, la cooperativa attiva e svolgerà un ruolo tecnico con un contratto di filiera della durata di quindici anni, mentre a svolgere il compito di promozione e commercializzazione sarà la Quality Wines, rappresentata dall’Amministratore delegato Luca Tarquini.
«L’azione della nuova Cantina si svolgerà secondo tre direttrici – ha dichiarato Bartolomei, annunciando le novità che caratterizzeranno il nuovo corso dell’azienda – produzione di vino esclusivamente confezionato da mettere sul mercato, nascita di un centro di spumantizzazione al servizio di tutte le aziende che vorranno cimentarsi sulle bollicine senza ricorrere a centri fuori regione e produzione di un nuovo vino con un packaging innovativo».
Soddisfatto anche il vicepresidente della Regione Marche e assessore all’Agricoltura Paolo Petrini secondo il quale tale epilogo contribuirà con un forte impulso alla realtà storica dell’azienda.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 668 volte, 1 oggi)