Massimo Andreani, manager dello stabilimento “YKK Mediterraneo SpA” di Ascoli Piceno, è il nuovo presidente della sezione metalmeccanici di CONFINDUSTRIA Ascoli Piceno.
È stato indicato dall’assemblea delle imprese aderenti e prende il posto di Alberto Ravanesi che si è dimesso per impegni di lavoro all’estero.
Andreani, con entusiasmo e capacità, si è immediatamente posto l’obiettivo di assicurare alla sezione la massima condivisione di idee e argomenti di lavoro, favorendo soprattutto la partecipazione attiva degli imprenditori e dei dirigenti responsabili dei siti produttivi del sistema Confindustria.
Tra le sezioni dell’Organizzazione imprenditoriale provinciale, la metalmeccanica è tra la più rilevanti.
«Intendo affrontare le priorità del momento – precisa il neo eletto – creando le migliori condizioni per valorizzare la partecipazione e un costruttivo confronto tra tutti coloro che rappresentano il sistema produttivo locale ».

«Stiamo vivendo un momento difficile – prosegue – in cui tutti devono avere modo di meglio conoscere ed approfondire i grandi temi in discussione , di conseguenza cercheremo di valorizzare il rapporto sia con Confindustria Marche che con Federmeccanica per essere sempre più parte attiva e propositiva».

Nelle parole la conferma che i temi relativi al clima sindacale, alla politica industriale, all’opportunità di migliorare il rapporto con le istituzioni, saranno argomenti su cui il presidente Andreani troverà spunti per una azione effettivamente incisiva. Sarà affiancato dal direttivo di cui sono parte attiva il vice presidente Marcello Ciotti e i consiglieri Tablino Campanelli, Stefano Costantini, Rolando Rosetti, Mario Tassi, Giovanni Rossi e Tommaso Caroselli Leali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 124 volte, 1 oggi)