GROTTAMMARE – Un successo che dura da dodici anni. Tante sono infatti le edizioni che la Mostra di modellismo navale, organizzata al Kursaal dal Gruppo Modellisti Piceni, Confcommercio, Circolo Velico Le Grotte e La Lido degli Aranci snc, conta sulle spalle, in cui ha portato tantissime persone , fra appassionati e non in visita a Grottammare.

Particolare interesse c’è stato per il plastico ferroviario, perfettamente funzionante, lungo ben 30 metri, realizzato dal Gruppo Modellisti Piceni che, con il Presidente Gian Mario Pagani costituiscono l’asse portante della manifestazione.

Non da meno i modelli pluripremiati ai campionati mondiali di Giuseppe Tombolesi e Settimio Sassaroli, artisti Jesini di assoluto valore internazionale, sempre presenti nelle 12 edizioni, come anche le armi storiche di Sergio Squadroni, i modelli, navi storiche e militari di Sando Girolami, Diego Spinozzi, Italo Guidotti, Mirko Micucci, Giuseppe Romani, Franco Catalini, Leonardo Meschini, Igino Piunti.

Altro importante contributo è stato dato dall’Associazione Modellisti Chiaravallesi capitanata dal Presidente Moreno Bartolucci.

Fra le novità di quest’anno c’è stata la “Casa delle Bambole” dell’artista osimana Ornella Fiori, realizzata con dovizia di particolari.

Una visita speciale per le auto d’epoca dell’Arma dei Carabinieri: una delegazione del Comando dei Carabinieri, infatti, ha visitato l’esposizione ed ha dispensato parole di elogio.

Durante il pranzo conclusivo, tenutosi domenica presso il Ristorante la Torretta, il sindaco Merli, il vice sindaco Piergallini, Tullio Luciani responsabile Confcommercio, Walter Assenti del Lido degli Aranci, hanno consegnato gli attestati di partecipazione e una pergamena con una poesia del Poeta Grottammarese Giarmando Dimarti.

Un momento di forte commozione c’è stato durante la consegna di una targa ricordo alla memoria del compianto modellista teramano Peppino Schino.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 741 volte, 1 oggi)