MONTREAL – Da dieci anni l’Italia costituisce uno dei maggiori partners economici del Quèbec e del Canada.  La promozione dell’autenticità italiana e del suo territorio  è uno degli eventi più attesi del 2010 all’interno della rassegna Echo-Italia, che offre occasioni di crescita e nuove intese commerciali. Quale membro del G8, infatti, l’Italia fa parte delle economie più fiorenti del pianeta e in questo contesto la Camera di Commercio Italiana ha promosso iniziative, fiere, convegni e rassegne dal sapore genuinamente italiano, esaltando le nostre eccellenze.

L’AICC (Associazione Italiana Città della Ceramica) ha dato l’opportunità ai ceramisti ascolani che erano presenti alla Mostra di Ceramica Italiana,  di poter esporre i loro lavori a Montreal.  La selezione fatta ha visto premiati tre artigiani della ceramica Artistica Tradizionale della città di Ascoli: Barbara Mori con il suo lavoro dal titolo “Vaso Arcaico”, Anna Maria Gandini  con l’opera  “Vaso con veduta cittadina” e Silvia Simonetti  con la sua “Mattonella con soggetto riferito alla natività”. 

La ceramica ascolana, insomma, nel suo connubio tra tradizione e qualità, si colloca tra le eccellenze della produzione ceramista italiana. In virtù del suo passato, l’atteggiamento e la ricerca futura potranno orientarsi ora verso una maggiore valorizzazione di artigiani che, per la città di Ascoli Piceno, sono preziosi veicoli per riscoprire la capacità operativa italiana all’estero, come nel caso dell’Australia, del Canada e di Montreal in particolare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 288 volte, 1 oggi)