SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gran parte del “lato est” lungomare completamente al buio. E’ quello che è accaduto a San Benedetto nella serata di venerdì per circa due ore, causando non pochi disagi ai turisti che effettuavano le consuete passeggiate e numerosi pericoli alla viabilità su strada e sulla pista ciclabile.

Ad illuminare il litorale dalla concessione numero 20 fino alla zona dell’ex-camping sono infatti state esclusivamente le insegne degli hotel poste nell’area spartitraffico e i fari delle auto che hanno circolato come in una qualsiasi strada di campagna sperduta.

Un’atmosfera surreale, decisamente cimiteriale, che ha reso rischioso ed imprudente l’attraversamento pedonale e la circolazione nel percorso riservato a biciclette e risciò, con gli amanti del footing costretti a spostarsi sui marciapiedi per non venire letteralmente investiti.

«Non è la prima volta che succede quest’anno», ha denunciato irritato qualche titolare di chalet, sottolineando che una situazione del genere, soprattutto nei week-end, «danneggia la città anche sotto il profilo commerciale e promozionale».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 864 volte, 1 oggi)