ASCOLI PICENO – Firmato un accordo tra il Comune di Ascoli e le rappresentanze sindacali della dirigenza un accordo che prevede al riduzione del salario accessorio per il 2010 di oltre 110 mila euro.

«E’ la prima volta in Italia che si raggiunge un simile accordo – ha commentato il sindaco Guido Castelli  – e questo, da sottolineare in un Comune con i conti a posto. Del resto ci siamo posti il problema dell’eccezionalità della situazione economica internazionale e nazionale ed abbiamo tenuto conto delle esigenze prioritarie di contenimento della spesa pubblica,trovando la disponibilità e la sensibilità dei dirigenti dell’Ente».
Per il 2010, come detto, l’Amministrazione Comunale ha ottenuto una riduzione del salario accessorio relativo anche alla retribuzione di posizione per oltre 110 mila euro, mentre per gli anni 2011 e 2012 di circa 55mila euro per ogni anno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 345 volte, 1 oggi)