SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Generazione Italia, l’associazione interna al Pdl che si riconosce nella corrente di Gianfranco Fini, nasce anche nella Riviera delle Palme. Il responsabile associativo è l’ex consigliere comunale di Alleanza Nazionale, Benito Rossi. Che afferma in merito al federalismo demaniale e al passaggio di alcune importanti aree cittadine dal Demanio al Comune: «Il Comune può decidere di cambiarne la destinazione d’uso, o può decidere di tenere e gestire le aree assegnate. Di fatto lo Stato non vende i beni statali, ma offre la possibilità al Comune di determinare un processo di programmazione economica attraverso il buon uso delle aree. Risulta pertanto superficiale parlare di turismo in relazione all’ubicazione degli uffici, pagati con i soldi pubblici, piuttosto riteniamo concreto e fondamentale avere la capacità di riportare i turisti a San Benedetto attraverso una riconversione programmatica delle attività turistiche per una città che si relazioni con l’intero Piceno. La città di San Benedetto, pertanto, si deve interrogare su come le aree che verranno acquisite gratuitamente, possano fungere da volano per un rilancio turistico estivo ed invernale».

Conclude Rossi: «Generazione Italia intende seguire le vicende proprio per capire se si parla di progettualità a beneficio della collettività, così come la normativa impone, oppure se si tratta di decisioni focalizzate, ma scompensate rispetto alle esigenze generali di una città oramai paralizzata dai troppi interessi trasversali».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.036 volte, 1 oggi)