SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Sono stati alcuni turisti, che sabato si trovavano a passare dalle parti del cantiere presso la ex discoteca Atlantide, a scoprire il corpo ormai esanime di R.C. 40enne di Grottammare.

Il corpo era riverso al suolo senza segni particolari di aggressione subita o altro. Improvviso malore, overdose, sono questi i quesiti ai quali dovrà dare risposta l’autopsia disposta dal magistrato di turno e che sarà eseguita nella giornata di lunedì.

Sul posto sono arrivati subito una autoambulanza e una pattuglia del Commissariato. Poi il corpo è stato trasportato nella sala mortuaria dell’Ospedale Civile a disposizione delle autorità che hanno iniziato ad interrogare alcuni testimoni del ritrovamento e nella cercahia di conoscenze del defunto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.299 volte, 1 oggi)