SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tutto pronto per la prima edizione di Anghiò, il Festival del Pesce Azzurro dall’1 al 4 luglio, Una vetrina per presentare non solo le più appetitose ricette nazionali ed internazionali a base di alici, sarde, sgombri, tonni e quant’altro, ma anche per illustrare e far conoscere le tante proprietà di questo pesce, chiamato povero, ma che in realtà è ricco di proprietà nutritive.

A sottolineare l’importanza di questo alimento nella dieta mediterranea, sarà il convegno inaugurale intitolato “Le tante virtù ed i pochi vizi del pesce azzurro”, in programma per giovedì alle ore 16.30 presso La Casa del Pescatore in Piazza Caduti del Mare. Esperti di settore, nutrizionisti, istituzioni ed operatori locali faranno il punto della situazione del mercato del pesce azzurro sia in Italia che all’estero, ma anche delle sue qualità nutritive, fornendo inoltre consigli per un consumo ottimale.

Il convegno è a cura del Comune di San Benedetto ed è inserito nell’ambito del progetto “Miglioramento dell’immagine del prodotto ittico stagionato, iniziativa Anghiò…per tutti”.

Inserito all’interno dello stesso progetto e sempre con l’obiettivo di far conoscere le proprietà salutari del pesce azzurro sono i laboratori ludico-didattici per adulti e bambini “Alice, amica del cuore”. Ad attendere i curiosi “allievi”, in questo caso, ci saranno test interattivi condotti dalla professoressa Cinzia Quagliarini, una lezione per apprendere divertendosi.

Vere protagoniste di Anghiò saranno però le ricette proposte all’interno del Palazzurro di Via Buozzi, tutti i giorni dalle 12 alle 15 e dalle 18 alle 23. Paccheri, tonno e olive marchigiani; aguglie in salsa dalla Campania e tortino di alici e caponata dalla Sicilia. Giovedì, poi, presso lo spazio dedicato ai Cuochi di Marca, lo chef Marco Cameli propone tartara di suro con pomodoro verde e basilico e timballetto di alici alla Mattia. Mentre direttamente dalla Catalogna, grazie alla collaborazione con il progetto Parc a Taula promosso dalla Deputaciò Barcelona, arrivano due ricette: Coca d’escalivada amb verat (focaccia di verdure grigliate con sgombro) e Patata con sardinas gratinadas (patate con sardine gratinate aglio e olio). Per gustare i menù del Palazzurro è necessario dotarsi di un ticket, dal valore di 10 euro con il quale sarà possibile richiedere 4 assaggi o 2 grandi porzioni di pesce azzurro a scelta. Nel prezzo è compresa anche una degustazione Varnelli presso l’Enoteca del Palazzurro.

Infine, sempre giovedì alle ore 21.00 nella Casa del Pescatore, sarà possibile partecipare alla seduta certificata di assaggio di olio curata dai Produttori Olivicoli Italia Centrale condotta da Leonardo Seghetti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 982 volte, 1 oggi)