ALBA ADRIATICA – Trenta grami di eroina nascosti dietro uno scaffale di bottiglie di salsa di pomodoro. A scovare lo stupefacente nella cantina di un’abitazione di Alba Adriatica, in via Filzi sono stati i Carabinieri del Nucleo Operativo di Alba Adriatica, con il supporto delle unità cinofile del Comando di Chieti.

Nel corso del blitz, effettuato nel pomeriggio di domenica 27 giugno, sono state arrestate due donne, una rom di 29 anni, Ornella Di Giorgio, residente ad Alba Adriatica, e sua cognata, Alexandra Boldova, 28 anni, con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

I Militari dell’Arma da tempo tenevano d’occhio l’abitazione, in cui ritenevano plausibile potesse essere nascosto dello stupefacente. E’ stato però l’infallibile fiuto dei cani a scovare la droga nello scantinato della casa, nascosta in un involucro dietro uno scaffale, tra bottiglie di salsa di pomodoro e vasetti di conserva. Il pacco conteneva l’eroina già suddivisa in dosi e quindi pronta per lo spaccio. All’interno dell’abitazione sono stati poi trovati anche bilancini di precisione e materiali utilizzati per il confezionamento delle dosi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 374 volte, 1 oggi)