LIGNANO SABBIADORO – “Siamo rimasti in albergo!” L’amara battuta del mister Di Lorenzo descrive meglio di ogni altra frase la seconda sconfitta della Samb Beach Soccer nel concentramento di Lignano Sabbiadoro della Serie A Enel girone B centro nord. 8/2 il risultato finale in favore del Casinò di Venezia, ma gara finita già nel secondo dei tre tempi quando i lagunari erano avanti per 6/1.

“Il repentino svantaggio – ha detto il tecnico rossoblu – ha fatto sì che la squadra ne risentisse mentalmente, sciogliendosi e disunendosi in modo eccessivo e lasciando il campo ai veneti. Purtroppo in questo sport le punte hanno un ruolo importantissimo con un lavoro massacrante che nel calcio a undici non esiste. Quando questo lavoro non viene svolto fino in fondo, la difesa si ritrova in inferiorità numerica e va a soccombere contro avversari più esperti. Ma sia ben chiaro, la colpa di questa sconfitta non è solamente degli attaccanti, ma di tutti”.

Rui Mota ha provato a sollevare la qualità della squadra, ma si è ben presto accodato al grigiore generale e nel terzo tempo Di Lorenzo lo ha lasciato in panchina, facendolo rifiatare in vista del sentito derby di domani, domenica, contro il Fano. “Dobbiamo vincere – ha concluso l’allenatore – perchè puntiamo a fare bene in questo campionato, soprattutto quando i due brasiliani avranno raggiunto un migliore affiatamento con il resto della squadra”. Domenica alle 15.15 Samb-Alma Juventus Fano

SAMBENEDETTESE – CASINO’ VENEZIA 2 – 8 (0-2; 1-4; 1-2)
Sambenedettese: Spina, D’Ambrogio, Gibbs D., Mannocchi, Sgammini, Rui Mota, Morelli, Joao Vitor, Gibbs A., Pompei. All: Di Lorenzo
Casinò Venezia: Gatto, Ruzzene, Miceli, Medaglia, Toffolo, Parolari, Minio, Montrone, Lugnan, Malossi. All: Damiani.
Arbitri: Scuccimarra (Teramo) e Fregola (Gallarate)
Marcatori: pt 1′ Ruzzene (V), 12′ Minio (V); st 1′ Minio (V), 2′ Toffolo (V), 9′ Miceli (V),11′ Rui Mota (S), 12′ Lugnan (V); tt 2′ aut. Miceli (S), 4′ Ruzzene (V), 6′ Toffolo (V)
Note – Ammonito: Pompei, Rui Mota, (S), Miceli (V) – Espulso: Mannocchi (S) al 9′ tt

La partenza nel beach soccer è sempre al fulmicotone, Venezia avanti con Ruzzene con il classico dei diagonali sulla sabbia che beffa il portiere avversario. Per la Samb Rui Mota ci prova da tiro libero ma Montrone salva sula linea. La partita è viva, ci provano entrambe le squadre ma è Venezia a piazzare l’allungo con Minio bravo a trasformare in gol un assist al bacio di Miceli.
Nel secondo tempo ti aspetti la reazione della Samb invece sono i veneti a segnare la terza rete sempre con Minio che timbra così la sua doppietta personale. Venezia dilaga con Toffolo che al 2′ in girata trova l’angolo giusto alla destra dell’estremo difensore avversario. La Samb non reagisce e solo D’Ambrogio evita un passivo più pesante. Nulla può però il baluardo rosso blu su un tiro libero di Miceli che regala il pokerissimo al Venezia. Il brasiliano Rui Mota segna il gol della bandiera per i marchigiani, Lugnan risponde per i veneti, si va all’ultimo periodo con Venezia sopra di cinque.
Ci vuole una deviazione avventata di Miceli per rimpinguare il bottino di reti della Sambenedettese, passano pochi secondi e Ruzzene con un destro violento riporta il vantaggio per Venezia a più cinque. I lagunari non si fermano, Toffolo firma la sua doppietta di giornata ribattendo a porta vuota un tiro di Miceli stampatosi sulla traversa. Samb nervosa, ne fa le spese Mannocchi espulso per proteste, non succede più nulla, il Venezia centra la sua prima vittoria stagionale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 450 volte, 1 oggi)