ANCONA – Un aiuto concreto alle imprese più piccole, quelle del Commercio, arriva dall’approvazione in Giunta regionale dei “Criteri e modalità per la concessione dei contributi alle Pmi commerciali”.

Molto soddisfatto l’assessore Antonio Canzian: «Si tratta di un ulteriore impegno mantenuto dalla Regione per sostenere il Commercio e le nostre imprese, a tutto vantaggio del consumatore e quindi di tutta la comunità marchigiana che da sempre si caratterizza per le sue attività imprenditoriali commerciali vivaci e brillanti che danno un forte contributo all’economia, anche se piccole e a volte piccolissime».

La Regione Marche applicando quanto previsto dal Testo unico per il Commercio a sostegno dei “progetti per la riqualificazione e valorizzazione delle imprese commerciali” concederà dunque finanziamenti in conto capitale ai commercianti che intendano costruire, acquistare ristrutturare o ampliare locali per attività commerciali di qualsiasi tipo, oppure acquistare attrezzature fisse come mobili e arredi.

Sono ammessi lavori di ristrutturazione di negozi e magazzini, depositi e sedi, come pavimenti, infissi, porte, impiantistica e riscaldamenti, aria condizionata, ascensori, vetrine, insegne, e per gli arredi banconi, scaffalature, cucine e frigo, forni, casseforti, registratori di cassa, computer e programmi informatici, attrezzature varie. Le risorse complessive sono pari a un milione e 394 mila euro di cui 396.000 riservati alle imprese commerciali nei comuni sotto i 5 mila abitanti.

Il contributo concesso sarà pari al 30% della spesa riconosciuta ammissibile che non potrà essere inferiore a 20 mila euro né superiore a 150mila. I progetti approvati dovranno essere realizzati entro sei mesi. Sono ammessi anche progetti già realizzati dall’anno scorso, cioè a fare data dal 1 gennaio 2009.

La scadenza per la presentazione delle domande alla Regione Marche è il 30 luglio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 313 volte, 1 oggi)