per vedere il servizio video, clicca sull’icona rettangolare sulla destra

servizio di Massimo Falcioni e Maria Josè Fernandez Moreno
SAN BENEDETTO DEL TRONTO –La Grande Opera è a San Benedetto, almeno nei voleri di Giulietta Capriotti. La Presidente del Consiglio comunale, affiancata dal segretario generale Serafina Camastra, ha infatti ribadito la volontà di realizzare in città il noto progetto della Fondazione Carisap. «La zona? Si restringerà all’area Brancadoro e a qualche superficie circostante e non più in uno spazio ampio che andava dal Fosso delle Fornaci alla Sentina», hanno risposto convinte le due donne, restringendo così drasticamente il contesto nel quale dovrebbe sorgere la tanto invocata costruzione dell’associazione di Vincenzo Marini Marini. «A breve  – ha specificato la Camastra – sarà pronto il bando per acquisire la manifestazione d’interesse».

Nel corso della serata che celebrava il quarto anniversario dell’insediamento dell’amministrazione Gaspari (assente alla cena), la Capriotti ha inoltre voluto ribadire tutta la propria contrarietà a delle possibili primarie di partito per scegliere il candidato sindaco alle elezioni del 2011: «Il secondo mandato è un qualcosa di naturale, generalmente. Spero quindi che l’attuale primo cittadino venga ripresentato automaticamente. In ogni caso, se primarie devono per forza essere, che almeno siano serie e davvero competitive, con leader davvero all’altezza e non con delle comparse». Altri cinque anni che, se confermati da una vittoria alle urne, potrebbero mantenere la stessa Capriotti alla Presidenza del Consiglio o in qualche altro ruolo di punta: «Sì, mi piacerebbe venire riconfermata. Con quest’esperienza ho imparato molto e sono maturata politicamente. Non mi dispiacerebbe però neanche un assessorato, magari quello dell’Ambiente o ai Lavori Pubblici. Sento di poter dare ancora alla città, ma deciderà la coalizione».

Riguardo al numero dei lavori in municipio, nell’ultima stagione i consigli comunali sono stati 14 (9 nel 2009, 5 nel 2010); 15 sono state le conferenze dei capigruppo (rispettivaente 9 e 6), 107 le delibere totali (56 l’anno scorso, 51 quest’anno) di cui 23 dedicate allo Sviluppo del Territorio e dell’Economia locale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 779 volte, 1 oggi)