GROTTAMMARE – Una grande opportunità, quella di riavere il cinema a Grottammare, seppur – per ora almeno – solo nei mesi di luglio ed agosto. Una grande opportunità possibile grazie al Centro Jacques Maritain, l’associazione che gestisce in cinema Margherita di Cupra Marittima, che da questa estate seguirà la programmazione cinematografica grottammarese in pellicola.

«La rassegna “Cinema in Giardino” – ha affermato l’assessore Piergallini – è il raggiungimento parziale di un preciso obiettivo di mandato volto al recupero del cinema in pellicola a Grottammare. Grazie alla collaborazione con il Cinema Margherita riusciamo a fare anche questa ulteriore proposta culturale».

Soddisfazione anche dal sindaco Luigi Merli, che riporta alla memoria i cinema che c’erano a Grottammare: «È un ritorno entusiasmante a quando a Grottammare c’era il cinema all’aperto. Siamo in un momento di spersonalizzazione di tutte le cose, riuscire a produrre un cinema normale è economicamente impossibile in un’epoca in cui “consumiamo” anche questi prodotti all’interno dei centri commerciali. Con questa iniziativa dotiamo la città di una realtà importante».

Il taglio della rassegna grottammarese sarà in linea con gli altri eventi di ricerca culturale della Perla dell’Adriatico, andando anche a completare l’offerta con con la proposta di nuove pellicole.

Il “Cinema in Giardino” è reso possibile grazie al il Centro Maritain che, da diversi anni, gestisce il cinema Margherita, una piccola sala nel centro storico di Cupra Marittima: «Per noi fare cinema a Grottammare – ha affermato la presidente del Centro Maritain Caterina Di Girolami –  è una bella opportunità perché potremo realizzare un cinema all’aperto, grazie a uno schermo di 9 metri, con la stessa qualità di quello al chiuso e quindi è un’esperienza molto interessante anche dal punto di vista professionale. Varia sarà la programmazione, dall’ultimo film di  Clint Eastwood a quello di Gabriele Salvatores o di “altra comunicazione” di Sabina Guzzanti, dall’ultimo film di Daniele Lucchetti allo spagolo Agorà di Alejandro Amenábar, e poi tanti altri, per due appuntamento settimanali e anche più tra luglio e agosto».

La rassegna vedrà due date settimanali, il lunedì e il venerdì, a partire dal 2 luglio con una proiezione gratuiita e, a seguire, con un costo di 5 euro, a copertura delle spese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.520 volte, 1 oggi)