MONTEPRANDONE – Non è solo terra di San Giacomo della Marca, ma anche di un altro santo, San Cirino Martire, compatrono di Monteprandone, morto nel 303 sotto le persecuzioni di Diocleziano, il cui corpo si trova esposto nella Chiesa di San Niccolò. La festa, organizzata dalla Parrocchia San Nicolò col patrocinio del Comune e la collaborazione dell’associazione “Monsignor Eugenio Massi” e della Banca Picena Truentina, si svolgerà sabato 19 e domenica 20 giugno nel centro storico.

La festa si aprirà sabato alle 17 con l’inaugurazione della Sala San Leonardo, completamente ristrutturata. Seguiranno la messa presieduta dal Vescovo Gervasio Gestori e la processione per le vie del paese con la statua del Santo.

Domenica 20 alle 9 verranno allestiti un mercatino dell’usato e la pesca di beneficenza, seguiti alle 11 dalla messa. Alle 15 in paese cominceranno i giochi per ragazzi, mentre alle 20 si terrà la “Cena Insieme” in Piazza dell’Aquila. Alle 21 inizierà lo spettacolo a cura di “Giacinto & la sua Band” e dei giovani della parrocchia, a cui seguiranno le premiazioni del concorso pittorico “Monteprandone in cornice” e l’estrazione della tombola.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 401 volte, 1 oggi)