MARTINSICURO – Continua il braccio di ferro tra amministrazione ed ambulanti sullo spostamento delle bancarelle da via Della Porta a via Palizzi, tanto che i commercianti si stanno organizzando per una manifestazione di protesta che si terrà sabato 19 giugno alle 21. Il corteo, partendo dall’attuale sito dove è ubicato il mercatino, dovrebbe procedere in via Filzi fino a via Della Porta.

Una protesta pacifica ma a dimostrazione di come il trasferimento delle bancarelle dal lungomare alla traversa periferica di Villa Rosa sia stata una decisione tanto impopolare tra i turisti quanto deleteria per i commercianti, che hanno visto diminuire l’affluenza dei clienti e la vendita della merce.

Gli ambulanti chiedono di tornare con il mercatino in via Della Porta, o di avere un’altra ubicazione a ridosso del lungomare. Seppure il sindaco Di Salvatore ancora non si pronunci ufficialmente sulla vicenda, rimanendo fermo sulla propria posizione, pare che ci sia stato da parte dell’amministrazione comunale qualche tentativo di valutare siti alternativi dove spostare il mercatino. Si sarebbe pensato in un primo momento al tratto terminale di via Filzi, che dal primo luglio diventerà isola pedonale, ma la proposta sarebbe poi stata scartata per lasciare il posto a quella della rotonda sul lungomare in fondo a via Filzi. Tutto ancora però ruota nel campo delle ipotesi, mentre il primo cittadino non esclude che la questione possa essere affrontata con la maggioranza nei prossimi giorni.

Intanto prosegue la mobilitazione dei commercianti che, in attesa di una risposta definitiva, hanno dato il via ad una raccolta firme e sabato sera, appoggiati anche da turisti e residenti, isseranno gli striscioni e sfileranno in un corteo di protesta. I gruppi di opposizione, che hanno dato il pieno sostegno agli ambulanti, dal canto loro molto probabilmente presenteranno al prossimo Consiglio comunale, previsto a fine giugno, un ordine del giorno per annullare la precedente delibera sullo spostamento del mercatino in via Palizzi.  

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 491 volte, 1 oggi)