PEDASO – Dopo l’esperienza dello scorso settembre a Cattolica, i giovani calciatori del Pedaso – per le categorie Esordienti e Giovanissimi – ad inizio mese hanno affrontato i loro coetanei nella terza edizione del Cooperation Trophy, torneo di calcio internazionale giocatosi fra Lignano Sabbiadoro e Bibione.
«Abbiamo voluto dare ai ragazzi l’opportunità di vivere questa esperienza che va al di la della componente agonistica» ha affermato Giuseppe Brutti, responsabile tecnico del settore giovanile rossoblu. »Gli obiettivi – ha aggiunto -erano la socializzazione e il confronto con coetanei provenienti da paesi diversi con abitudini differenti. Non giocare sempre contro le stesse squadre, ma con avversari che non parlano nemmeno italiano. Siamo convinti che l’esperienza li abbia arricchiti tantissimo e che sarà stato utile per la loro educazione. Durante la vacanza abbiamo voluto inserire pure un momento culturale: per l’ultimo giorno infatti la società ha organizzato una visita a Venezia».

Mister Brutti, alle nozze d’argento con le panchine del calcio giovanile, dopo aver guidato San Michele, Mandolesi, Elpidiense e Sangiorgese, è alla sua prima stagione a Pedaso. «È passato ormai un anno ed è tempo di primi bilanci, sicuramente positivi. Intanto abbiamo raggiunto l’obiettivo principale che ci eravamo prefissati, ottenere il riconoscimento della qualifica di “Scuola calcio”. Questo è stato possibile grazie all’impegno di tutti e al lavoro degli allenatori di base e degli istruttori. È stata una stagione in cui ci siamo tolti diverse soddisfazioni. Solo per citarne una, l’ultima in ordine cronologico, la convocazione di due nostri elementi, Matteo Ferretti e Federico Quondamatteo, nella rappresentativa provinciale Giovanissimi. Adesso per crescere ancora occorre migliorare ulteriormente le strutture, peraltro già buone, che mettiamo a disposizione dei giovani calciatori, e potenziarsi anche da un punto di vista tecnico. Magari con il contributo degli enti locali».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.032 volte, 1 oggi)