LA VALLETTA – Metamarine Corse straccia tutti e vince di prepotenza Gara Due del Gran Premio del Mare di Malta, valevole per il Mondiale di motonautica Powerboat Evolution.
Dopo il secondo posto in Gara Uno, e la prova di forza mostrata domenica, il team sambenedettese sale anche in testa alla classifica generale del campionato.
Per il monocarena “Metamarine Foresti & Suardi” condotto da Marco Pennesi e Giampaolo Montavoci la partenza è ottima.
La coppia piceno-veneta è sempre più affiatata: in testa già dopo la prima boa del circuito, il terzo giro registra un vantaggio di otto secondi sulle due inseguitrici, la italiana Snav del temibile Cangiano e il monocarena belga Furnibo. Snav va out dopo un testacoda, Furnibo vede lo svantaggio crescere giro dopo giro, prima venti secondi, poi quaranta.
Una prova di forza, innegabile. Al traguardo il bolide concepito da Pennesi ha un giro e mezzo di vantaggio su tutti gli avversari, doppiati abbondantemente. Al secondo posto l’equipaggio svedese di “Locos”, terzi i tedeschi di Cranefields.
Per Pennesi è una vittoria dai tanti gusti. C’è la gioia della rivincita dopo la gara di sabato, c’è la fiducia in un monocarena che secondo lui ha ancora un 10% di performance da mettere in campo, c’è l’emozione di uscire vincitore da un Gran Premio, quello di Malta, che l’anno scorso lo vide andar via in ambulanza per via di un rocambolesco incidente in gara. «Dedico il successo al Piceno, a tutti gli appassionati e a tutti quelli che vogliono bene alla motonautica. Ai miei tecnici, al team, alla Seatek che ci permette di seguire lo sviluppo dei motori. Sprizzo gioia da tutti i pori, abbiamo fatto un eccellente lavoro e la barca va a mille, oggi sembrava che gli altri non potevano starci dietro senza andare a sbandare». Poi una precisazione importante: «Qualcuno dovrebbe avere maggiore attenzione, gli specchietti sono fondamentali, nessuno lo dimentichi». Accanto a lui un Montavoci raggiante: «Siamo una miscela esplosiva. Già in Ucraina avevamo fatto vedere belle cose, adesso dobbiamo rimanere tranquilli e attenti perché comunque il parco degli avversari è grande». Dunque Metamarine Corse davanti a tutti nella classifica generale davanti a Furnibo oggi costretto al ritiro assieme a Snav Kiton che ora è terzo.
Soddisfatto anche il responsabile marketing di Metamarine Corse, l’offidano Giulio Brandimarti. «L’area Ospitalità ha funzionato in maniera soddisfacente, ci hanno fatto visita il primo ministro maltese e tante autorità del mondo politico ed economico locale. Le specialità enogastronomiche della ditta La Fontursia ci hanno fatto fare un figurone, è stata una ottima vetrina per la nostra terra».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 764 volte, 1 oggi)