SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il sindaco Gaspari, assessore all’Urbanistica, risponde a stretto giro di posta alla critica lanciata dal consigliere comunale Daniele Primavera rispetto all’impiego della norma “variante all’articolo 29 del piano regolatore” nel caso di un residence in via Zandonai.

«La legge regionale nove del 2006 spiega benissimo cosa rientra nella fattispecie di struttura ricettiva alberghiera. Nel caso di via Zandonai, il Comune concede la possibilità di realizzare una sopraelevazione perchè il progetto sottosta agli obblighi che permettono all’edificio di rientrare nella catalogazione urbanistica di struttura ricettiva. Perchè, non ce lo dimentichiamo, quell’edificio fino a oggi era catalogato come edificio residenziale. Ci sono tanti modi di fare turismo, tutti da incentivare. Quello di chi possiede residence, pure».
In merito alla durata transitoria della variante all’articolo 29 del Prg, Gaspari risponde: «Quanto stabilimmo nel 2008 a proposito della durata transitoria non era strettamente sanzionatorio. Comunque posso assicurare che entro fine giugno porteremo il nuovo Piano particolareggiato degli Hotel all’approvazione del consiglio comunale».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 595 volte, 1 oggi)