SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pattugliamenti notturni per garantire decoro e sicurezza delle aree verdi pubbliche comunali. L’iniziativa è stata illustrata sabato 12 giugno presso la sala consigliare dal vice sindaco Antimo Di Francesco e dall’assessore all’Ambiente Paolo Canducci.

In collaborazione con l’agenzia Fifa Security il Comune provvederà al servizio di vigilanza notturna in 15 aree verdi e il costo complessivo di questo servizio, 19mila euro l’anno, spiegano gli amministratori, sarà una fonte di risparmio notevole per l’ente che ogni anno è costretto a sborsare cifre da capogiro per la manutenzione delle aree danneggiate dai vandali.

Il progetto di pattugliamento notturno è pronto ad integrare un piano di monitoraggio attivato da tempo da numerose associazioni di quartiere che gestiscono nelle ore diurne il controllo delle aree verdi della città.

I quartieri reclamano un maggiore controllo delle aree verdi e l’amministrazione ha scelto di affiancarsi al noto istituto di vigilanza Fifa Security. Con l’ausilio di uomini dediti al costante pattugliamento, le aree di interesse non saranno mai lasciate scoperte, annunciano.

Per l’amministratore della società, Fabio D’angelo, «ci si affiancherà anche ai sistemi di sorveglianza video che, collegati alla centrale operativa, permetteranno un repentino intervento».

Dal 15 maggio la società di sorveglianza ha intrapreso il lavoro e le aree di interesse al progetto sicurezza sono: Parco le Giare, Parco Eleonora, Parco Formentini Montello, Parco Saffi, Parco Manara, Giardino di via Ferri, Parco in via Lombardia, Parco Ristori, Parco Paola, Parco Santissima Annunziata, la Pineta di viale Buozzi, Parco in via D’Annunzio, Area verde in via Mentana, Giardino di via Leopardi e l’area verde in zona Cerboni.

L’enorme sforzo per la riqualificazione del verde pubblico nel tempo è stato appesantito da atti vandalici, spiega Di Francesco.

« Il vandalismo ha incrementato le spese di gestione del verde pubblico e rovinato il decoro di questa città e con questo servizio vogliamo preservare il duro lavoro fatto nel tempo e ottimizzare le spese e gli interventi di manutenzione».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 711 volte, 1 oggi)