CAMPLI – Alla guida dello scuolabus sotto l’effetto di alcol e stupefacenti. I Carabinieri di Campli hanno fermato giovedì 10 giugno L.G. 38 anni, autista dello scuolabus del Comune per conto di una ditta esterna affidataria del servizio.

I Militari dell’Arma, che avevano ricevuto delle segnalazioni da parte di alcuni genitori, giovedì pomeriggio hanno atteso che l’ultimo bambino fosse sceso dal pulmino e si sono quindi avvicinati all’uomo. Le sue condizioni psicofisiche a prima vista non sono apparse delle migliori, ma il 38enne si è mostrato molto collaborativo nei confronti delle Forze dell’Ordine, tanto che ha accettato di seguirli all’ospedale di Sant’Omero per effettuare delle analisi ed accertarsi del suo stato di salute.

Dai test è risultato che L.G. aveva nel sangue sia un tasso alcolimetrico due volte superiore ai limiti di legge che tracce di oppiacei.

Per l’autista è scattata la denuncia per guida in stato di ebbrezza e i Carabinieri a questo punto gli hanno ritirato la patente  e i certificati di abilitazione al trasporto di persone. Ora rischia, oltre alla sospensione della patente da sei mesi ad un anno (che il giudice potrebbe anche decidere di revocare), anche un’ammenda da mille a 4mila euro.  

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 926 volte, 1 oggi)