SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Samb è in serie D già da due mesi, ma per conoscere le avversarie che le contenderanno l’accesso al calcio professionistico bisognerà aspettare ancora molto. Tra play-off, ripescaggi, inserimenti di squadre fallite da categorie superiori e problemi di distribuzioni delle squadre delle varie regioni, ci sarà da attendere almeno un paio di mesi: l’anno scorso l’ufficialità dei gironi arrivò solo l’11 agosto.
Negli ultimi anni le squadre marchigiane sono state inserite perlopiù insieme ad abruzzesi e molisane, a volte con l’esclusione di qualche pesarese inserita in gironi più settentrionali: quest’anno, ad esempio, il Fossombrone era nel girone D, che andava da Rovigo a Pisa. Raro l’inserimento delle marchigiane con le umbre o le laziali, ma chi ha seguito la Samb nella D degli anni ‘90 ricorderà le trasferte in queste regioni.
Molto ridotta, purtroppo, la pattuglia delle squadre marchigiane, per colpa delle retrocessioni di Centobuchi, Elpidiense Cascinare e Real Montecchio: potrebbe esserci qualche fioca speranza di ripescaggio per i monteprandonesi, ma per ora è più realistico considerarli in Eccellenza. La Jesina sta disputando i playoff per accedere in serie D, ma il 3-0 subito in casa del Kras sembra difficile da ribaltare; potrebbe comunque arrivare il ripescaggio anche per i leoncelli. Ad oggi, in ogni caso, le Marche schierano solo Civitanovese, Fossombrone, Recanatese e Samb.
Decisamente più folta e agguerrita la rappresentanza abruzzese: Atessa, Casoli, L’Aquila, Luco Canistro, Miglianico, Renato Curi Angolana, Santegidiese e Teramo. In ballo c’è anche il Mosciano, che sta disputando gli spareggi promozione contro l’Anziolavinio (i laziali si sono aggiudicati l’andata 2-1). Cinque le squadre molisane: Atletico Trivento, Bojano, Campobasso, Olympia Agnonese e Venafro; più il Real Isernia che sta spareggiando contro l’Ebolitana (andata 2-2).
Per ora, dunque, sono 17 le squadre di Marche, Abruzzo e Molise, lasciando da parte le 3 squadre di Eccellenza (Jesina, Mosciano e Real Isernia) che domenica completeranno gli spareggi promozione. Il girone F ipotetico sarebbe questo: Atessa, Atletico Trivento, Bojano, Campobasso, Casoli, Civitanovese, Fossombrone, L’Aquila, Luco Canistro, Miglianico, Olympia Agnonese, Recanatese, Renato Curi Angolana, Samb, Santegidiese, Teramo, Venafro. Ma è un’ipotesi che va presa a beneficio d’inventario, in quanto lo scenario, tra esito dei play-off, ripescaggi e “spostamenti” potrebbe presto cambiare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.830 volte, 1 oggi)