SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Uno splendido finale di campionato è arrivato, non inaspettato, ma desiderato e voluto, alla Samb Volley. La formazione dell’Under 13, infatti, è riuscita a conquistare il titolo di Campione regionale, il 2 Giugno scorso, a Pesaro, battendosi contro le sempre temibili avversarie, Ancona e Castelferretti.

La Gara 1, contro Castelferretti, si è svolta senza grosse difficoltà per la formazione rossoblu. Nonostante gli avversari fossero molto determinati, i ragazzi di Mattioli e Brutti non hanno dovuto faticare eccessivamente per liquidare la pratica con un netto 2-0.

In Gara 2, invece, la Samb Volley ha affrontato l’avversaria di un intero campionato: l’Ankon Volley. Le due squadre si erano già incontrate 4 volte durante la regular season e i Sambenedettesi hanno vinto ben 3 di quegli incontri. Anche in questa occasione i Rossoblu hanno dimostrato la loro superiorità. Come spiega coach Marco Mattioli: «E’ stato un 2-0 pieno, sofferto solo nelle fasi finali: sul punteggio di 24-16,  abbiamo subito la parziale rimonta dei Dorici. Ma siamo comunque riusciti a mantenere il controllo della situazione per chiudere poi il set sul 25-21 tra le urla, i festeggiamenti, i salti, le foto, i video e qualche lacrima».

Soddisfazione e gioia, al termine della gara, anche per l’allenatore Alessandro Brutti, che commenta: «E´ finita nel migliore dei modi la stagione indoor per i nostri giovani atleti. Abbiamo raggiunto un grande traguardo: siamo campioni in una regione che da sempre è al vertice della pallavolo nazionale, giovanile e non. Noi! Una società nata solo da due anni, ma che ha già un gruppo di atleti che da sempre ha dimostrato qualità tecniche, fisiche ed umane».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 466 volte, 1 oggi)