ANCONA – La Regione Marche, con decreto dirigenziale n. 24 del 7/06/2010, ha ripartito tra i vari comuni circa 5 milioni di euro per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione.

I fondi saranno utilizzati per i cittadini meno abbienti che hanno presentato richiesta (circa 10mila famiglie) a seguito dei bandi comunali per l’anno 2009, allo scopo di ridurre l’incidenza dei canoni locativi sul reddito familiare.

«Una misura importante – ha dichiarato Antonio Canzian, assessore regionale all’Edilizia Pubblica – che permette di facilitare l’accesso alla casa a chi è più in difficoltà nel reperirla sul libero mercato. La Regione Marche è tra le regioni che più velocemente riescono ad utilizzare le risorse disponibili, grazie a procedure snelle e informatizzate che permettono ai Comuni di quantificare il fabbisogno immediatamente dopo la scadenza dei bandi».

Questa la ripartizione relativa ad alcuni Comuni marchigiani: Ascoli Piceno 167mila euro, Ancona 341mila, Civitanova Marche 199mila, Fabriano 78mila, Falconara Marittima 78mila, Fano 176mila, Fermo 171mila, Jesi 130mila, Macerata 504mila, Osimo 71mila, Pesaro 472mila, Porto Sant’Elpidio 146mila, Recanati 55mila, San Benedetto del Tronto 296mila, Senigallia 359mila, Tolentino 67mila, Urbino 29mila.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 373 volte, 1 oggi)